Il paradosso linguistico della Brexit

“Le Istituzioni europee ancora non dispongono del Pesce di Babele, in grado di annullare le barriere linguistiche, bensì soltanto di Systran, un sistema informatico dotato di una limitata capacità di traduzione di testi, il cui utilizzo è per di più attualmente oggetto di contestazione in sede giudiziaria”.

Con queste parole Juliane Kokott, Avvocato Generale dell’Unione Europea, ha iniziato le sue conclusioni alla Causa C‑566/10 P, Repubblica italiana contro Commissione europea.

Se non lo conosci già, il Pesce di Babele è piccolo, giallo, ricorda una sanguisuga ed è forse la cosa più strana dell’universo: inserito nell’orecchio, permette di comprendere all’istante qualsiasi lingua (Guida galattica per autostoppisti).

Durante la cerimonia di inaugurazione del Club de la Presse Francophone a Bruxelles, Juncker, come sempre tra il serio e lo scherzoso, ha rilevato la sua arma segreta:

“Ero, e sono sempre sorpreso di vedere i capi di stato e di governo della Francia e della Germania parlare tra loro in un inglese approssimativo. Non abbiamo mai avuto un Presidente francese che parlasse tedesco o un Cancelliere tedesco che parlasse francese. Questo ha sempre dato al primo ministro lussemburghese un valore aggiunto”.

Ed è qui che emerge un effetto marginale, ma formalmente importante, della Brexit. Come nota Marco Zatterin, in caso di uscita del Regno Unito, l’inglese non sarà più una lingua ufficiale dell’Unione.

L’Unione Europea potrebbe accettare di avere come lingua di lavoro una versione approssimativa della lingua di uno Stato che ha manifestato la volontà di non essere parte dell’Unione stessa?

In attesa che l’evoluzione produca il Pesce di Babele, forse devo riprendere il francese e iniziare a studiare il tedesco.

L’immagine di copertina è di Luc Viatour, CC BY-SA 3.0

Advertisements

Un pensiero riguardo “Il paradosso linguistico della Brexit

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...