La politica e l’effetto Einstellung

“L’effetto Einstellung spiega come i preconcetti possano impedirci di vedere un modo migliore di fare le cose”

Non è cambiato molto da novembre: accusiamo un nemico esterno e non vogliamo vedere che gli attentatori sono nati, cresciuti ed educati in Europa.

Se, come si dice, è una guerra di civiltà, allora stiamo seguendo un piano di attacco sbagliato.

Identifichiamo le cause nella religione e non affrontiamo la diseguaglianza economica.

Identifichiamo il nemico in Siria, Iraq o altrove e non nei tagli ai servizi sociali.

Identifichiamo la soluzione nella chiusura delle frontiere e non in politiche di accoglienza e integrazione.

Abbiamo fatto la fine della scimmia. Per non aprire la mano e lasciare andare le nostre certezze, rimaniamo intrappolati e facile preda.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...