La bolla rosada

Avevo sentito questa storia su Radio Popolare, forse raccontata proprio da Giacomo Papi, non ricordo.

Juan Hipólito del Sagrado Corazón de Jesús Yrigoyen, è stato presidente dell’Argentina dal 1916 al 1922 e dal 1928 al 1930. Leggenda vuole che i suoi collaboratori gli nascondessero la realtà, approfittando dell’anzianità del presidente, che lo costringeva per molto tempo nella presidenziale Casa Rosada.

Secondo alcune versioni, uno di loro gli leggeva giornali nascondendo le critiche e le notizie negative della crisi del ’29; altri dicono che gli venivano stampati giornali falsi, con notizie inventate.

Il bello della storia è che a volte si ripete, come nota l’autore nel suo post Siamo tutti Yrigoyen:

Molta informazione – in tv, su siti, giornali e social network – svolge la stessa funzione dei quotidiani falsi di Yrigoyen: offre a ognuno la realtà che vuole vedere e ognuno ci trova il racconto del mondo che vuole sentire. In questo modo l’informazione rinuncia a formare l’opinione pubblica, si limita a cementare le opinioni che trova. I media di massa si trasformano, così, in media di nicchia.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...