Parola dell’anno: post-bullismo

Inizialmente avevo pensato ad un post pieno di link.

Per spiegare la contraddizione tra l’affermazione la casta è per il No e le dichiarazioni a favore del Sí che arrivano da Confindustria, Unione Europea e altri leader stranieri.

O per ricordare che i mercati si devono adattare alla realtà costituzionale e non il contrario.

O per sottolineare l’anomalia di un partito che vuole mandare a casa tutti i politici e crede tanto in questo ideale da non accettare un piccolo passo nella direzione che lo realizza.

O per notare l’ipocrisia di chi elimina ogni discussione sulla riforma usando il voto di fiducia e poi si lamenta che gli altri sanno dire solo No senza proporre un’alternativa.

O per dire che non dubitiamo della democraticità del Regno Unito, la cui Camera dei Lord è formata da 26 lord spiritual, esponenti della chiesa anglicana, e 789 lord temporal, che in parte si tramandano come seggi ereditari e in parte sono nominati a vita dalla regina.

O per analizzare le differenze con la Francia, che ha fatto una riforma simile quando è passata dal parlamentarismo della Quarta Repubblica al semipresidenzialismo della Quinta.

O per risalire al 1997 per trovare la prima volta il termine democrazia illiberale, che ben si adatta a molti degli attuali ordinamenti “occidentali”.

O per commentare una recente indagine di Harvad che mostra come le giovani generazioni siano sempre meno interessate alla democrazia e più disposte a vivere sotto un regime autoritario.

O per rispolverare Socrate e la sua diffidenza nei confronti dei sistemi democratici che non fossero accompagnati da una seria e diffusa istruzione della popolazione votante.

O per argomentare che la democrazia non é una partita di calcio e non si vincono le elezioni o i referendum.

Ma a che serve, se posso fare un brutto fotomontaggio o un commento da bomber per insultare chiunque non la pensi come me, convinto che non esiste altra verità al di fuori della mia visione del mondo?

Annunci

Pubblicato da

andreagioseffi

Law student. Marxist, of the Groucho tendency.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...